Lampadari a sospensione: come illuminare con stile ogni ambiente
NEWS

Lampadari a sospensione: come illuminare con stile ogni ambiente

Illuminare un ambiente correttamente esalta la stanza e crea l’atmosfera ideale che si vuole dare. I punti luce in una casa danno carattere, stile ed eleganza. I sistemi di illuminazione sono molti e diversi; ogni tipo di illuminazione può mettere in risalto i pregi di una stanza oltre che arredarla con gusto ed essere funzionale. Uno dei sistemi di illuminazione più diffuso è quello a soffitto con i lampadari a sospensione. È la tipologia più utilizzata per illuminare e decorare il soffitto. Ve ne sono di varie tipologie, modelli e materiali, ciascuno per l’ambiente in cui saranno collocati.

I lampadari a sospensione. Caratteristiche

Il lampadario sospeso si riconosce perché dotato di un cavo che viene fissato al soffitto e da un supporto per la lampada che rimane in sospensione nel vuoto. La lunghezza del cavo è regolabile a seconda dell’altezza del soffitto o del tipo di intensità di luce che si vuole infondere alla stanza. La posizione giusta del lampadario dipende anche dalle dimensioni della camera: quanto più la stanza è ampia tanto più in alto occorre posizionare il lampadario a sospensione per garantire la maggior diffusione possibile di luce ed evitare di lasciare zone d’ombra. Inoltre, se il vano è particolarmente ampio (salone, grande sala, ambiente aperto) si consiglia anche la scelta di un lampadario altrettanto importante nelle dimensioni in grado di valorizzare, illuminare bene e impreziosire a sua volta la sala.

Talvolta – soprattutto nello stile di arredamento “industrial” – la funzione del lampadario a sospensione è quello di illuminare una zona particolare della stanza, come può essere il tavolo da pranzo in cucina o nella sala da pranzo. Questo si richiede perché la luce non deve mai infastidire troppo i commensali e deve puntare verso il basso. A questo scopo esistono modelli idonei con le giuste lampade. La comodità dei lampadari a sospensione è che sono versatili e adattabili alle circostanze: se, per esempio, l’attacco del lampadario è collocato in un punto, ma si desidera posizionarlo altrove, è sufficiente sposate il cavo dove si preferisce, fissarlo con un chiodo e il problema è risolto.

I lampadari a sospensione in tessuto: le novità

I lampadari a sospensione in tessuto sono molto gradevoli sia dal punto di vista estetico che per la resa cromatica. Non si tratta solo di lampade dalle trame spesse o broccate sulla falsa riga degli abat-jour, bensì di veri e propri lavori di design, con frange, trasparenze ed effetti cromatici di grande impatto. I lampadari sospesi in tessuto lasciano trasparire la luce dalle trame creando interessanti giochi di luci e ombre e creando un’atmosfera anche più intima e una luce più soffusa e intensa allo stesso tempo. Devono, però, essere ben coordinati con l’arredo della stanza ed essere “motivati” nel contesto. I tessuti più o meno preziosi fanno risaltare la luce che sia a led, calda o fredda, la stanza acquisterà comunque un tono avvolgente. Un lampadario a sospensione in tessuto è bene accostarlo e abbinarlo ai colori delle tende, dei cuscini o degli altri complementi d’arredo. I tessuti più utilizzati e che resistono anche meglio al calore delle lampadine sono il lino, il cotone, la seta e la canapa. Tessuti che sono anche molto versatili e che si lasciano forgiare in forme e stili diversi. Pulire i lampadari a sospensione in tessuto non è difficile come si crede e tornano presto come nuovi dopo la pulizia. Per una casa con grande personalità, si possono realizzare bellissimi lampadari a sospensione personalizzati per dare un tocco di classe, stile e unicità. Tra i lampadari sospesi in tessuto funzionali ed estetici allo stesso tempo ci sono: i lampadari in tessuto fonoassorbente e in tessuto elasticizzato:

Scopri i lampadari a sospensione

    1. Lampadari in tessuto fonoassorbente: hanno una doppia funzione, quella di arredare infondendo una luce particolare in base al tessuto, ma anche quella di contenere e attutire i rumori in casa. Oltre a essere, quindi, esteticamente pregevoli sono anche utili nel contrastare l’inquinamento acustico domestico o dei locali affollati. Il rivestimento di base fonoassorbente è in feltro isolante o feltro ecologico, ma vi sono anche altri tessuti idonei come fonoassorbenti. Le principali marche, però, realizzano modelli che si abbinano a uno stile di arredo moderno o minimal che può adattarsi un po’ a tutti gli ambienti di casa, di lavoro o pubblici, purché non eccessivamente “classici”.
    2. Lampadari in tessuto elasticizzato: sono molto particolari, ma si adattano a qualsiasi forma e all’ingegno artistico del designer. Conferiscono all’ambiente un tocco di originalità, il soffitto viene impreziosito con effetti cromatici e forme astratte. Tra i modelli più comuni vi sono i lampadari a sospensione in tessuto elasticizzato su strutture metalliche leggere. Sebbene questi lampadari sono comunemente abbinati a un arredo in stile basic, si addicono bene anche in contesti di arredamento classico o molto classico perché trasmettono all’ambiente un aspetto molto raffinato, ovviamente nelle forme e nei colori idonei per esaltare la stanza.
Retour au blog

Latest Posts