Come arredare con il lampadario moderno
NEWS

Come arredare con il lampadario moderno

L’illuminazione della casa è spesso data per scontata, ma non è semplice dare la giusta luminosità a ciascun ambiente e posizionare i lampadari e le lampade nella stanza giusta e nel modo corretto. Un aspetto delicato è, per esempio, lo stile. I lampadari sono dei complementi di arredo non secondari e come tali devono essere scelti in base allo stile della casa o per lo meno dell’ambiente in cui saranno collocati. Un lampadario moderno chiaramente si definisce meglio in un contesto di arredo moderno, ma se le sue linee sono semplici e regolari non è da escludere che anche un lampadario moderno possa essere integrato in un contesto più classico e rigoroso, purché non barocco.

La scelta del lampadario per arredare casa


Fin dal momento dell’acquisto occorre chiarire le idee su come impostare la scelta del lampadario. In particolare, se si è orientati verso un lampadario moderno vale la pena informarsi sulle varie tipologie, stile e materiali attraverso le ricerche sul web. Ci sono lampadari moderni con cristalli e decorazioni, o lampadari a sospensione molto semplici, dalle linee contemporanee. Nella categoria di lampadario moderno si annoverano anche le plafoniere la cui scelta, però dipende dagli spazi e dal “senso di accoglienza” che si vuole trasmettere entrando nella propria abitazione. Infatti, i lampadari a sospensione, conferiscono molta più accoglienza e “calore” verso l’ospite rispetto alle plafoniere o ai faretti, che pur essendo molto “moderni” e illuminare molto bene rischiano a volte di creare un ambiente simil-ufficio o asettico e impersonale.

Un altro elemento da valutare nella scelta di un lampadario moderno o classico è la dimensione. Un lampadario imponente collocato in un ambiente troppo piccolo oltre a rendere un senso di sproporzione, infonde anche un senso di oppressione non riuscendo a sfruttare correttamente la propria luce. Esiste però una specie di “formula” per calcolare la giusta dimensione del lampadario rispetto all’ambiente in cui dovrà essere collocato. Basta sommare la lunghezza e la larghezza della stanza e dalla somma ottenuta (in metri), la si raddoppia (in centimetri) per calcolare approssimativamente il diametro minimo del lampadario: per esempio una stanza di 8 metri per 6, la somma dei lati è 14 metri, il doppio di 14 è 28 e ventotto centimetri sarà approssimativamente il diametro ideale del nuovo lampadario.

La scelta dei materiali

Nell’immaginario comune il lampadario è soprattutto di “cristallo”. I lampadari moderni, oltre ad avere forme e stili diversi, possono essere realizzati nella più ampia gamma di materiali: dal legno al tessuto, dai lampadari metallici in acciaio per uno stile industrial chic ai vetri colorati o con cupole in plastica. Sempre più spesso, le stesse lampadine realizzate in forme e colori insoliti assolvono al ruolo di lampadario moderno a sospensione. I materiali, più di ogni altro aspetto del lampadario, devono ben coordinarsi con il design della casa o della singola stanza. Tuttavia, anche l’effetto “shock” può far parte del gioco dell’arredo, utilizzando come punto luce un lampadario moderno tubolare e minimal per illuminare un ambiente neutro dove il perno visivo è rappresentato proprio dal lampadario.

Infatti, una delle possibilità offerte da un lampadario moderno è quella di cambiare le regole e gli standard e poter essere collocati anche in posizioni diverse rispetto al “centro” del soffitto. Questa scelta deve, tuttavia, essere supportata da un arredo contemporaneo, dalle linee movimentate che permette di poter collocare il punto luce anche in un angolo o al lato purché l’illuminazione della stanza non sia penalizzata. Per questo scopo, si può ipotizzare la scelta di un lampadario a sospensione decentrato, ma con diramazioni che favoriscono il direzionamento di più punti luce a piacimento nella stanza. I lampadari decentrati a volte rappresentano anche un modo originale per aggiungere eleganza all’ambiente da illuminare.

Il posizionamento

Anche quando il lampadario è protagonista della stanza, è importante che non entri in “competizione” con altri arredi o altri punti luce come lampade o applique. Inoltre, per permettere che svolga la sua corretta funzione di illuminazione non deve essere circondato da mobili che lo sovrastano opprimendone la luminosità né da elementi che distraggono l’attenzione dal punto luce quando questo rappresenta il punto forte della stanza. Il lampadario moderno necessita di occupare uno spazio da protagonista e che sia di impatto visivo e decorativo anche quando è spento.

Back

Latest Posts